Appuntamento all’ultima presentazione pre natalizia

Cari lettori,
la presentazione di ieri presso l’Associazione Trovatempo di Codroipo è stata una di quelle esperienze che lasciano davvero il sorriso stampato sul volto per giorni e giorni.
Tanti bambini…tanti genitori…letture e pittura con le mani condivisi…la realizzazione di uno splendido murales sul tema del mio racconto “Blu”…il tutto vissuto in un ambiente rilassato e familiare, nel quale ognuno di noi ha vissuto un pomeriggio/serata realmente prezioso.
Un grazie grande come il mondo a Daniela, la splendida ospite, a tutti i presenti, ai miei bimbi (a Nicola che si è totalmente IMMERSO nei colori a dita e ad Enrico che durante le letture è stato colto da un inconsolabile momento di mammite acuta), e a mio marito…fotoreporter sempre attento e sostegno morale in ogni occasione. Anche in questa presentazione che,seppur fosse la sesta, mi ha comunque emozionata tantissimo.
Ci si rivede per l’ultima presentazione pre-natalizia, domenica 13 dicembre alle ore 10.30, presso il palazzo Attems Petzenstein di Gorizia (è consigliata la prenotazione).
Felice domenica e…buone rime filanti a tutti!!!!!

image

image

image

image

image

Sperando di fare cosa gradita…grazie a tutti voi.

Cari amici lettori,

si avvicina la fine del 2015…si avvicina Natale, ed in questo periodo dell’anno ripercorro quelli che sono stati i momenti salienti dei 12 mesi appena trascorsi. Per quel che mi riguarda non posso che ringraziare per tutti gli importanti cambiamenti avvenuti sin dall’inizio di quest’anno. Alcuni di essi hanno portato a prendere delle scelte complesse, ad imboccare strade in salita, ma quando le decisioni vengono prese in totale consapevolezza ed agio nel cuore allora tutto ciò che ci accade ha ragione d’essere.

Tra le esperienze più gratificanti vissute sulla mia pelle metto in cima alla lista la pubblicazione del mio libro “Rime filanti e racconti ad occhi aperti”. Non solo una raccolta di poesie e racconti, ma anche e soprattutto una fusione di indimenticabili esperienze di vita, di gioia, nostalgia, amore e coraggio.  La realizzazione di un sogno nel cassetto il quale, giunto al momento giusto nella mia vita, mi ha portata e mi sta portando fortuna e preziose opportunità, ma più di ogni altra cosa ha condotto nella mia vita persone di grande valore ed umanità.

Vorrei ringraziarvi ad uno ad uno…chi legge sa a chi io mi stia riferendo. Anche il semplice fatto di aver acquistato il mio libro riponendo in me una totale fiducia (i miei lettori sono per lo più persone che non ho mai incontrato di persona) mi ha donato una grande autostima ed un’immensa fiducia nel mio lavoro. Tant’è che sono già alle prese con la stesura del secondo manoscritto.

Per tutti i nuovi amici, che ancora non conoscono il mio lavoro, ripropongo il video messaggio nel quale presento il progetto “Da Zero a 100’anni” e “Rime filanti e racconti ad occhi aperti”. Sperando di fare cosa gradita…

Felice giornata a tutti voi ed ancora grazie.

Un messaggio forte e chiaro

Amici lettori,
oggi desidero condividere con voi un pensiero che sto maturando da tempo e che mi sta sempre più a cuore.
Due giorni fa, durante la diretta radiofonica nella trasmissione “Caffè Letteradio” di Radio Bla Bla, ho compreso ancor più fortemente come il messaggio di un artista ( che sia esso scrittore, musicista, pittore …non ha importanza) possa essere largamente diffuso in tempo reale nelle case di centinaia, migliaia di persone. I mass media in questo senso hanno portato un importante contributo alla diffusione di pensieri e notizie. Fin qui tutto molto ovvio e palese.
Ciò che forse per tutti non è poi così scontato è come i media riescano davvero ad influenzarci pesantemente nei nostri modi di pensare e di agire. Questo è il motivo per il quale il tv da casa mia è scomparso pressappoco sei anni fa. E non farà ritorno tra le mura domestiche.
Rimangono i quotidiani. La radio. E il super potente internet.
Ebbene. Io non vivo in un mondo utopico e sono ben convinta di ciò che dico quando sostengo che, così come le informazioni negative possono portarci a fomentare odio, pregiudizio, razzismo,rabbia (e mi fermo qui) anche quelle positive sono meravigliosamente in grado di donarci un sorriso, una risata, un’ispirazione, un pensiero gioioso…come fossero dei piccoli preziosi tasselli atti al miglioramento del nostro vivere quotidiano. E quindi del nostro vivere collettivo.
L’artista in questo senso porta in sé un compito di inestimabile valore. Oltre a riuscire a tramutare in arte i propri pensieri e le proprie sensazioni, ha la capacità di trasmettere messaggi in modo creativo arrivando spesso in modo diretto al cuore delle persone.
L’artista crea. Non distrugge. E già questo è un primo importante aspetto da tenere in considerazione.
In più ha la magia nelle mani…nella voce…per poter diffondere messaggi di rinascita…di crescita…di ottimismo i quali,goccia su goccia, potrebbero sicuramente contribuire a rendere migliore l’ambiente nel quale viviamo.
Ebbene io sono ben fiera di poter contribuire in questo senso. Ognuno di noi può farlo. Anche solo una parola gentile è arte. L’arte della gentilezza (ne abbiamo tutti tanto bisogno…).
Io nasco come musicista…e nel mio piccolo qualcosa sono riuscita a trasmettere tramite la mia musica. È con le parole però…con la prosa ed i versi che sento di poter dare il meglio di me. Almeno in questa fase della mia vita. E comprendo di avere, oltre che un dono, anche una responsabilità.
Ovunque i miei pensieri arrivino essi hanno la possibilità di modificare una situazione o anche la vita di una persona. Magari in modo impercettibile…ma concreto. E per questo motivo che ho deciso di scrivere per grandi e piccini. Per esorcizzare paure ancestrali, per far rivivere il proprio inascoltato bambino interiore, per donare nuova scintilla a sogni accantonati, ma ancora vivi.
Il mio compito quindi credo di averlo individuato, e desidero raggiungere più persone possibili, magari sfruttando i mass media finalmente in un modo costruttivo e propositivo. Ho fiducia nel fatto che la scelta di un linguaggio semplice, diretto…quasi come fosse un bambino a parlare, sia uno strumento vincente per seminare sorrisi sui volti delle persone. Anche in questo periodo così nefasto per l’umanità. La mia bambina interiore è bella attiva e scalpitante in me ed è proprio lei che sto facendo parlare. D’altro canto i bambini sono gli unici esseri puri che popolino questa terra (almeno fra noi umani) e ad ognuno di loro fornirei un megafono, un microfono, una diretta televisiva, affinché contribuissero con la loro disarmante spontaneità a riportare una sana energia su questa Terra.
Tanti sorrisi a tutti.

image

La confezione regalo natalizia di “Rime filanti…”

Cari amici,
spesso a Natale si desidera regalare qualcosa di davvero speciale…anche a chi è lontano. Un parente, un amico, la persona amata…ai quali vorremmo far sentire il nostro affetto attraverso le pagine di un libro.
“Rime filanti e racconti ad occhi aperti” può raggiungere chi desiderate e dove desiderate…già accuratamente confezionato di rosso e comprensivo del segnalibro realizzato artigianalmente.
Lo sappiamo bene…non sono i diamanti ad essere “per sempre”…bensì i libri, i quali possono essere letti e riletti donando ogni volta nuove ed indimenticabili emozioni.
Per chi lo desidera è possibile effettuare una dedica personalizzata per il fortunato destinatario.
Natale è alle porte…

image

Martedì 24 novembre…diretta radiofonica!!!

Cari lettori,
domani sera, martedì 24 novembre, dalle 19.30 alle 20.30,sarò ospite in diretta (tramite intervista telefonica) presso la trasmissione “Caffè letteradio” dell’emittente radiofonica milanese Radio Bla Bla.
Per ascoltare la trasmissione bastera’ cliccare sul link allegato oppure scaricare la App di Radio Bla Bla per smartphone.

Vi aspetto… e buon ascolto a tutti.

http://www.radioblablanetwork.net/

image

Una presentazione colma di sincera emozione.

Cari lettori,
mi accingo ad addormentarmi tra le braccia di Morfeo in seguito ad una presentazione davvero colma di felicità. L’evento di questo pomeriggio ha avuto luogo presso la libreria “Baobab” di Porcia (PN). Per raggiungerla ho sfidato un’ora abbondante di pioggia intensa e vento violento, ma posso davvero dire che ne sia valsa la pena.
Al di là della splendida accoglienza e del curatissimo angolo a me dedicato, ho ritrovato vecchie e nuove amicizie, nonché bambini incontrati per la prima volta che mi hanno donato una felicità senza pari. Tutti i presenti (adulti compresi) hanno partecipato con gioia alla lettura delle poesie e, mentre i bimbi si divertivano durante il laboratorio artistico, ho avuto modo di arrivare dritta ai cuori degli adulti leggendo il brano “La mia nascita”. Due mamme non sono riuscite a trattenere le lacrime dall’emozione e questa risposta da parte loro mi ha profondamente commossa.
Ringrazio tutti…proprio tutti per la grande gioia che mi avete donato e sono davvero entusiasta che i miei pensieri vi abbiano accarezzato l’anima.
Mi addormento davvero felice.

image

image

“Rime filanti…” a Palazzo Attems Petzenstein

Cari amici lettori,
sono felice di comunicarvi…anche se con un lieve anticipo, che domenica 13 dicembre presenterò il mio libro “Rime filanti e racconti ad occhi aperti” presso lo storico Palazzo Attems Petzenstein di Gorizia, dalle 10.30 alle 12.00.
Come di consueto, alla presentazione seguirà il laboratorio artistico “Colori filanti”, con la preziosa collaborazione di Cristina Pipan, durante il quale saremo lieti di accogliere i bambini con le loro famiglie per assaporare assieme un’ora e mezza di condivisone artistica e creativa.
Durante l’evento sarà possibile acquistare le copie di “Rime filanti e racconti ad occhi aperti” direttamente dalla sottoscritta.
Un sentito ringraziamento ai nostri ospiti : Lam Project ed Associazione Incastri.
Evento realizzato con il patrocinio della Provincia di Gorizia.

Seguirà invito ufficiale all’evento.
Vi ricordo i più imminenti appuntamenti:
giovedì 19 alle 17 presso la biblioteca di Cormons (Go) e sabato 21 alla libreria Baobab di Porcia (PN).

Un abbraccio a voi.

image

Il potere delle parole…

Oggi non è una giornata diversa dalle altre in tanti angoli dimenticati della Terra.
Ma oggi si commemora Parigi.
Domani comincerà forse a scemare questa condivisione massiccia di “pray for Paris”. Ciò che nel mio cuore risuona come una nota stonata è la totale indifferenza riservata a situazioni ben più tragiche … che durano da anni. Da decenni.
Non desidero sminuire nulla. La violenza è violenza. Che la vittima sia una sola o centomila.
Ma Parigi ha luci belle…boulevards affascinanti…e perciò viene ricordata con maggior clamore in queste situazioni.
Le parole razziste oggi si sono sprecate. E questo è il secondo motivo di dolore.
Il terzo motivo è che nuovamente oggi molti hanno ripreso citazioni della Fallaci inneggiando alla Verità…come sei lei fosse improvvisamente diventata una profeta. O una Cassandra.
Io mi appello al buon senso.
All’amore che chiama amore…ricordando che la guerra provoca solo altra guerra.
In situazioni come queste le parole degli scrittori volano in alto…e possono seminare odio e xenofobia…così come compassione e speranza.

Nel mio piccolo esprimo il mio sentire in questi termini :
voi che avete lo splendido onore di crescere dei figli…ed ancor prima di metterli al mondo…dite loro, sin da subito, che il pianeta nel quale sono nati è davvero meraviglioso. E che le persone sono meravigliose. Così facendo cresceranno con tale convinzione e saranno davvero capaci di cambiare in meglio la nostra Terra.
Viceversa vedrete molto presto i loro volti deturpati dalla diffidenza…dal razzismo…dall’odio verso il prossimo.
La differenza nasce da qui.”

image